Di nuovo in piazza per la trasparenza

PICT0138Di nuovo in piazza. Anche oggi 6 agosto 2009 gli amici del sud America sono tornati in piazza per per chiedere trasparenza su come vengono spesi i contributi che la provincia, giustamente, stanzia a sostegno degli emigranti trentini nel Chaco.
Crediamo che sia diritto di ogni cittadino, che paga le tasse, conoscere nei dettagli come vengono spesi e utilizzati i soldi della comunità trentina. La nostra denuncia riguarda la sordità dell’assessorato all’emigrazione non sol fa orecchie da mercante rispetto ai nostri dubbi e le nostre perplessità sull’intera questione che riguarda la cooperazione trentina nel Chaco.
Quello odierno è il terzo volantinaggio in piazza dall’inizio di luglio, quando abbiamo deciso di denunciare pubblicamente questo colpevole silenzio da parte della giunta provinciale rispetto ai tanti, troppo dubbi che la cooperazione nel Chaco presentava e continua a presentare.
Da questo silenzio si evince un certo imbarazzo da parte dell’assessore Dellai su questa scottante questione nel Chaco e la conferenza del 17 luglio scorso ha solo aumentato le nostre perplessità senza fugare i problemi della chiarezza e della trasparenza degli interventi effettuati.
L’intervento di Ferruccio Bolognani è rimasto, non a caso, senza risposte concrete e credibili e questo conferma la nostra denuncia che quella conferenza altro non era che uno spot pubblicitario dell’ATM a spese della PAT.

Nella giornata odierna abbiamo anche raccolto firme a sostegno di una petizione popolare da inviare al presidente Dellai affinché non solo incontri i suoi cittadini che chiedono risposte ai lor dubbi ma che sia data piena e completa trasparenza agli interventi fatti nel Chaco ed in Paraguay da parte della provincia di Trento.
Conoscere come vengono impiagatati i soldi dei contribuenti trentini è un diritto di ogni cittadino e quindi si chiede che tutto sia messo nella massima trasparenza utilizzando il sito internet della provincia.
Caro Dellai, a differenza che con le retribuzioni dei dirigenti provinciali, questa non è una questione di privacy ma una scelta di arbitrio che negazione di un nostro diritto.
Caro Dellai, ti vogliamo ricordare che per incontrare il tuo collega di Bolzano signor Durnwalder basta presentarsi nei suoi uffici al mattino. Perchè a noi trentini questo “privilegio” è negato ?
Per questo noi siamo decisi a continuare questa battaglia per la trasparenza anche con altre iniziative di denuncia e di coinvolgimento della cittadinanza.
Leggi il volantino distribuito oggi.

Gli amici del sud America

Trento, 6 agosto 2009

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...