Russo perde le staffe ??

È comprensibile lo sfogo di Ciro Russo, el coordinador del proyecto Progano (come scrive il Diario Norte del 4 dicembre 2011), che in questi mesi è stato al centro di una vertenza sindacale dei 24 dipendenti del Frigorifico di Pampa del Infierno; di una presa di posizione del presidente della Cooperativa Trento Chaqueña, Sebastián de Arriortúa; degli interventi di Hugo Zurlo consultore della Pat del Nord dell’Argentina ed al tempo stesso segretario della stessa cooperativa (incarico che pone dei dubbi sul conflitto di interessi), e del signor Ernesto Barbagallo, tesoriere della Cooperativa e destinato ad essere il prossimo coordinatore dei progetti della Pat insieme a Roberto Paolazzi, secondo la dichiarazione di Ciro Russo: “Ellos son los futuros sucessores a partir de los primeros meses dell’años proximo”.
Non entro nel merito della polemica che Ciro Russo intende fare per una mancata risposta del Governatore del Chaco, Capitanich, a una domanda fatta il 3 agosto dal presidente della provincia Autonoma di Trento, Dellai, per conoscere lo stato di adempimento degli accordi firmati a Trento il 27 gennaio 2009 dal vicegovernatore del Chaco, Bacileff. Accordi che erano stati secretati contro la trasparenza richiesta nel luglio dello stesso anno in una conferenza nella Sala Rosa della Regione, quando Ciro Russo esaltava positivamente tutte le iniziative che aveva realizzato in Argentina, Paraguay, Uruguay e Brasile per cancellare i dubbi che stavano emergendo.
Esempi di polemiche con riflessi negativi sulla stampa di Resistencia si sono avuti con alcuni Ministri, come Enrique Orban e quando – forse – era possibile chiarire le posizioni assunte da Trento che generosamente contribuiva con milioni di euro ad un progetto del Governo del Chaco, con una dialettica e con chiari accordi che, dovevano dare seguito alle decine di viaggi dei nostri politici per firmare i protocolli dei rispettivi Governi.
Ciro Russo non usa termini diplomatici quando qualifica le persone che fanno parte del Governo del Chaco come “ignorantes, irresponsables y mentirosos”. Forse non si rende conto che nonostante la buona volontà per il buon funzionamento del Progano qualche cosa non deve essere andato con il verso giusto. Da ex sindacalista avrebbe forse dovuto mediare con le parti perché non si prendessero delle decisioni di rottura tra i produttori ed allevatori di capre e la Cooperativa Trento Chaqueña. D’altronde le dimissioni di Andión da presidente del Progano, le enfatiche previsioni di successo del Frigorifico in grado di macellare 300 capre al giorno per la sua autosufficienza economica operativa, contro le 180 capre macellate alla settimana. La mancanza di acqua per la concia delle pelli. L’improduttività del piccolo caseificio per commercializzare i formaggi e del negozio vendita di carne caprina a Resistencia, dovevano significare un “disastro” economico commerciale che Ciro Russo ha tenuto nascosto coprendo deficienze operative e il fallimento del CeDePro che doveva assicurare il numero di capre sufficienti per il Frigorifico. Forse ha sottovalutato il clima “individuale e tradizionale” degli allevatori che trovavano più vantaggioso il commercio familiare a quello meno redditizio della cooperativa voluta da Ciro Russo. Non sono bastate le feste folcloristiche per dare una immagine di trentinità per nascondere la realtà.
D’altronde, lui stesso, nel 2004 aveva dichiarato che il Frigorifico era una “cattedrale nel deserto” costata 2.500.000 dollari, ma poi lo aveva difeso davanti alla Quarta Commissione contro chi verificava inadempienze. Ed anche in quella circostanza non aveva dimenticato di offendere e calunniare un giornalista professionale. E’ stato sordo anche all’analisi critica del Centro studi Mandela di Resistencia che aveva evidenziato ciò che ora è avvenuto.
Negli ultimi anni l’organizzazione dei produttori di Samuel Parayre ha ignorato la Trentini nel mondo, responsabile della Cooperativa Trento Chaqueña proprietaria del Frigorifico. Lo stesso Ministro dell’agricoltura ha fatto comprendere che è necessario un unico referente che non sia la Trentini nel mondo e Ciro Russo. Offendersi per questa esclusione decisa da oltre un anno, non risolve il problema. In casa d’altri si deve lavorare in punta di piedi, senza posizioni arroganti, per non essere messi alla porta.
Il Governatore del Chaco ha escluso dalle trattative il vicegovernatore Bacileff. Aveva trionfalmente asserito che la Provincia di Trento era disposta ad acquistare estensioni di terreno con milioni di euro per nuovi progetti. Sembra che Capitanich avesse intenzione di viaggiare a Trento nel mese di novembre, nello stesso periodo che Dellai intendeva essere a Resistencia, prima di trasferirsi in Cile per la conferenza dei Consultori (Diario Norte del 20 ottobre 2011, Un viaje de ida y vuelta). Si può ipotizzare che il Governatore a fronte della crisi del Frigorifico abbia considerato i suggerimenti dei suoi Ministri per salvare il Progano senza la collaborazione, non più sostenibile da Trento, per il passivo che si accumula di anno in anno. Forse anche la situazione personale di Ciro Russo per le sue pendenza giudiziarie in Paraguay e la scadenza del suo incarico non hanno facilitato la risposta del Governatore alla lettera di Dellai del 3 agosto. Frattanto ci sono state anche le elezioni nazionali argentine che hanno riconfermato la presidenza a Cristina Kirchner coinvolgendo il governatore del Chaco.
Non si tratta di affermare “que la culpa es sempre del otro”, si tratta di riflettere sulle concause che hanno determinato la conclusione di una collaborazione. Avviene periodicamente nei partiti, nelle iniziative commerciali ed industriali che sospendono accordi sottoscritti quando sono mutate le situazioni. Si verifica anche tra i Sindacati e nell’ambito familiare. L’importante è non farne una tragedia. Anche Hugo Zurlo e Ernesto Barbagallo, trentini doc, hanno scritto che solo una soluzione politica eviterà l’umiliazione di una sconfitta (Diario Norte 22 ottobre 2011). Non si spiega la presa di posizione di Ciro Russo verso il governatore del Chaco, Capitanich, senza aver risposto agli articoli pubblicati sul fallimento del Frigorifico del Diario Norte come quello del 27 ottobre 2011 “El Progano responsabilizza a trentinos de administrar mal el frigorifico”. L’intendente di Puerto Tirol in una intervista ha dichiarato che “la vendita del Frigorifico non è una perdita, ma un affare economico perché comunque cancella l’obbligo di sanare il debito ed il passivo che si accumula di anno in anno”. Lasciamo alla Cooperativa dei produttori e allevatori chaqueñi l’opportunità di gestire ogni iniziativa a cui la Trentini nel mondo ha contribuito per lasciare che crescano nella indipendenza ed autonomia.
Ferruccio Bolognani

__________________________ Articolo di Russo pubblicato su Diario Norte ________________

El coordinador del proyecto Progano, Ciro Russo, afirmó que el presidente de la Provincia Autónoma de Trento envió el 3 de agosto una carta al gobernador del Chaco para analizar el estado de cumplimiento del acuerdo firmado por el vicegobernador el 27 de enero de 2009.

“Es una cosa muy rara, pero muy significativa, que esa carta quede todavía sin respuesta”, afirmó el funcionario italiano en un comunicado fechado el 2 de diciembre en Resistencia.
Russo también manifestó su molestia porque en una reunión entre productores y el coordinador del Progano, Samuel Parayre, se habló impunemente de incumplimiento de los trentinos y marcó que “quien transmite a los productores (significativamente nunca invitan a los trentinos a estas reuniones) estas falacias es una persona ignorante, en el sentido de que no conoce nada de los acuerdos entre las dos provincias”.
A la vez no descartó que, “conociéndolos, es un mentiroso asqueroso que insulta no solamente al gobierno de Trento sino a todo el pueblo trentino que permite disponibilizar (sic) recursos financieros y sostener en forma solidaria y sin ninguna obligación que no sea la que deriva de acuerdos firmados, proyectos de cooperación internacional”.
Luego recordó que en el proyecto que “siempre se ha denominado Progano, la Provincia Autónoma de Trento ha iniciado su colaboración desde el 1998, ha firmado más de diez acuerdos con los distintos gobiernos del Chaco, la parte trentina siempre ha cumplido en tiempo y forma todos estos acuerdos”.

Las mentiras

Russo cargó contra “los mentirosos que organizan reuniones con los productores y cobardemente no invitan a todas partes interesadas pero se toman irresponsablemente el gusto de hablar mentiras sobre la parte no invitada, se tomen por lo menos la molestia de leer estos acuerdos y podrán darse cuenta de quién ha cumplido y quién no”.
“En este escenario realmente extraño, donde la irresponsabilidad parece triunfar, vale recordar que el presidente de la Provincia Autónoma de Trento ha enviado el 3 de agosto de 2011 (más de tres meses atrás) una carta al gobernador del Chaco sobre el tema Progano, y en particular para proponer un encuentro en el Chaco para averiguar justamente el estado de cumplimiento del último acuerdo firmado de parte chaqueña por el vicegobernador, el 27 de enero de 2009”, señala el texto en cuestión.
No dejó de mencionar una carta del 12 de septiembre, donde –dijo– “ponía en evidencia los gravísimos problemas del Progano y de la Cooperativa Trento Chaqueña pidiendo una reunión con el fin de encontrar soluciones, enviada por el que subscribe al gobernador del Chaco (después de que el vicegobernador, a su tiempo indicado como referente para las relaciones con la Provincia Autónoma de Trento, el 30 de agosto nos comunicó que los problemas del Progano podían ser tratados solamente por el gobernador, queda todavía sin respuesta”.
“En esta situación inexplicable, rara, donde reina la irresponsabilidad y donde todo está parado por falta de respuestas de la parte chaqueña, hay quien va desparramando noticias falsas, insultando los trentinos que tienen solamente la culpa original de haber aceptado colaborar en forma solidaria en el desarrollo de un proyecto de cooperación, poniendo a disposición recursos financieros sin alguna obligación, voluntariamente y en forma solidaria, cuyo éxito es impedido por la desidia, inoperancia y falta de visión de algunos funcionarios que todavía no entienden que una cooperativa sin socios efectivos no es ni puede ser una cooperativa”, destacó.
El funcionario sostiene que “prefieren la repartición de ineficaces y improductivos subsidios individuales, al eficiente empleo de los recursos finalizados al desarrollo de un proyecto con socios productores beneficiados con mejoras de su sistema productivo pero comprometidos y vinculados con la construcción de una verdadera cooperativa” y acota que “todo eso está contemplado en el último acuerdo de enero de 2009, quedado a tal respecto incumplido. Estamos esperando respuestas”.
__________________________

In questo articolo Ciro Russo sfoga la sua personale polemica contro il Governatore del Chaco che non ha risposto ad una lettera del presidente Dellai del 3 di agosto 2011, offendendo gli allevatori delle capre del Progano, che da mesi hanno deciso di organizzarsi senza più l’intervento dominante della Trentini nel Mondo. L’intervento di Ciro Russo non facilità una stretta di mano tra chi (Dellai) ha appoggiato economicamente per 10 anni il Progano ed il Frigorifico con 10 milioni di euro con chi (Capitanich) si è trovato a gestire accordi da lui non firmati (ha esonerato anche il vice governatore Bacileff che nel gennaio 2009 aveva firmato l’ultimo protocollo) perché si è reso conto del fallimento di una iniziativa commerciale antieconomica, che tuttavia non cancella i buoni rapporti esistenti e l’aiuto culturale e sociale che la Provincia di Trento offre con la Trentini nel mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...